Statua Papa Benedetto XIII

Statua di Papa Benedetto XIII

La statua di Papa Benedetto XIII, figlio illustre di questa terra, si trova in Piazza Cattedrale, dinanzi alla Basilica.

Pier Francesco Orsini nacque il 2 febbraio del 1650 nel Palazzo Ducale di Gravina. Figlio primogenito del Duca Ferdinando III Orsini e Giovanna Frangipane della Tolfa, visse a Gravina fino a 17 anni.

Amante delle lettere e della lingua latina fondò nella sua città natale l’Accademia dei Famelici.

Destinato per nascita ad ereditare il feudo, alla vita mondana di giovane duca preferì la vita ecclesiastica e l’amore per Dio. La sua scelta fu ostacolata inutilmente dalla madre che cercò di distoglierlo da questa decisione.

Ostinato e mosso da grande fede, il 13 febbraio del 1668 Pier Francesco Orsini, rinunciò ai suoi titoli in favore del fratello Domenico e abbracciò la vita religiosa con il nome di Fra’ Vincenzo Maria.

L’ordinazione a frate domenicano arrivò il 23 Febbraio del 1671 e quella cardinalizia l’anno successivo.

La nomina di Arcivescovo di Siponto- Manfredonia, nel 1675, gli permise di mettere in luce le sue qualità e le sue doti. Istituì il Monte Frumentario e il Monte di Pietà per poter aiutare i più bisognosi.

All’esperienza di Siponto- Manfredonia seguì quella di Benevento, diocesi che riuscì a guidare con forza straordinaria. Nel 1714 ritornò nella sua città natale e durante la visita apostolica risistemò l’archivio capitolare. Questo gesto gli valse, qualche secolo dopo, il titolo di Papa Archivista.

L’elezione a Pontefice avvenne a seguito della morte di Papa Innocenzo XIII. Era il 29 maggio 1724 quando Fra Vincenzo Maria Orsini salì al soglio pontificio con il nome di Benedetto XIII.

Durante il pontificato, Benedetto XIII mostrò molte volte la sua grande umanità. Non mancavano di certo le visite agli ammalati durante le sue passeggiate quotidiane.

Nel 1725 indisse il XVIII Giubileo della storia della chiesa, un giubileo senza sfarzi vissuto con penitenza e devozione.

Il pontefice costruì l’ospedale di San Gallicano a Roma per la malattie infettive. Fondò il penitenziario di Comito per la riabilitazione dei carcerati e ampliò l’ospizio della Trinità dei Pellegrini.

L’Università di Camerino fu fondata nel 1727 e per volere del Papa fu completata e inaugurata la Scalinata di Trinità dei Monti.

La morte sopraggiunse a causa della febbre catarrosa il 21 febbraio 1730. Benedetto XIII fu sepolto nella Basilica Vaticana e nel 1733 i suoi resti furono traslati per suo volere nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva.

Il 24 febbraio del 2012 il Papa emerito Benedetto XVI ha aperto il processo di Beatificazione del servo di Dio. Un anno dopo il processo si è concluso con la consegna della documentazione raccolta alla Congregazione per le Cause dei Santi.

 

Per info: IAT GRAVINA – Piazza Benedetto XIII, 17

Tel. +39 080 3269065 – Email info@iatgravina.it

ORARI DI APERTURA : dal lunedì alla domenica  dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00.